Geyser: guida ai più famosi del mondo

di Domenica Magno difficoltà: facile

Geyser: guida ai più famosi del mondo La natura ci regala tante cose che ci sorprendono ogni volta che le guardiamo. Tra le tante meraviglie troviamo le grandi foreste, le fantastiche cascate ed i giganteschi geyser. Questi ultimi sono tanto rari quanto spettacolari, si tratta di una sorta di vulcani che non emettono lava, ma spruzzano acqua calda ad altezze che superano le tre decine di metri e, raramente, anche le centinaia. Si possono andare a visitare con una guida tutti ma i più famosi al mondo sono tre e sono: Geysir in Islanda (da cui prende nome il fenomeno), Old Faithful negli Stati Uniti e Strokkur anch'esso in Islanda. Vediamosu questa pratica e semplice guida quali caratteristiche li distinguono così da decidere quali visitare per primi.

1 Geysir è uno dei più giovani geyser attivi, nasce, infatti, nel 1294 dopo un terremoto. Non è costante e non sempre emette eruzioni, quando le fa arrivano anche ad un'altezza pari a sessanti metri; nel passato ha spruzzato acqua bollente ad un'altezza di centosettanta metri. Possiamo vedere qui ulteriori informazioni al riguardo.

2 Sempre in Island possiamo vedere un altro geyser, lo Strokkur; si trova nella parte sud-occidentale dello Stato abbastanza vicino alla capitale. Molto conosciuto nel mondo grazie alla sua costante eruzione infatti si possono vedere eruzioni ogni minimo 4 massimo 8 minuti, il giovanissimo geyser si forma nel 1789 ma viene bloccato da un ulteriore terremoto alla fine del 1900; ciò causa la perdita di molti turisti e la paura di un'esplosione sotterranea che può portare la distruzione di interi paesini così gli abitanti della zona decidono di ripulirne i condotti e far tornare attivo il geyser. Possiamo vedere qui ulteriori informazioni al riguardo.

Continua la lettura

3 L'Old Faithful si trova nel parco nazionale dello Yellowstone nello stato dello Wyoming.  È diventato una grande attrazione turistica grazie alla sua prevedibilità.  Approfondimento Gas naturale: le possibili fonti future (clicca qui) Le sue eruzioni hanno una durata maggiore rispetto agli altri ed è stata trovata una formula matematica che prevede l'eruzione successiva conoscendo la durata della precedente con un margine di errore di circa dieci minuti: si può vedere un'eruzione dopo 65 minuti trascorsi a partire da un'eruzione durata meno di due minuti e mezzo o 92 dopo un'eruzione durata di più.  Gli studi dicono che la temperatura dell'acqua ad una profondità di circa 22 metri resta sempre la stessa da anni, cioè 118° Celsius.  Possiamo vedere qui ulteriori informazioni al riguardo.

Guida alle catastrofi naturali I peggiori disastri naturali della storia Come salvarsi da un'eruzione vulcanica Come prevedere le eruzioni vulcaniche

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli