Come riciclare la pasta avanzata

dalla redazione O2O difficoltà: facile

Come riciclare la pasta avanzata Fuori nevica e non sei potuta uscire per fare la spesa? Dentro il frigo hai della pasta avanzata che non ti va di mangiare di nuovo? Con pochi ingredienti e un pò di fantasia, potrai riciclare quella pasta in un piatto più goloso e accattivante per il palato. In questa società del benessere è facile buttare via il cibo, ma data la crisi è doveroso ingegnarsi per evitare sprechi ed è importante trasmettere ai nostri figli il buon esempio.

Assicurati di avere a portata di mano: uova, noce moscata, pangrattato, parmigiano, mozzarella (o pecorino);piselli lessati, sedano, carota,besciamella.

1 Con un pò di fantasia e pochi ingredienti base, che si presuppone molti di noi abbiano nel proprio frigo, si potrà realizzare con la pasta avanzata dei golosissimi piatti . Sia che si tratti di tortellini, tagliatelle o rigatoni, per questa ricetta ci vogliono 1 uovo, un pizzico di noce moscata, pangrattato, parmigiano grattugiato, una mozzarella (o del pecorino da grattugiare) e un recipiente per la cottura in forno. Scaldate pochi secondi la pasta avanzata nel forno a microonde (se non lo avete, usate una comune padella) :questo per intiepidire la pietanza e poterla lavorare con più facilità

2 Una volta scaldata la pasta, ponetela in una scodella alta, versateci un rosso d'uovo, un pizzico di noce moscata, il parmigiano, la mozzarella a dadini e mescolate. Mettete la pasta lavorata sul recipiente per il forno e cospargetela di pangrattato. Infornate per un'ora a 180 °C (poi ognuno si regolerà a seconda del tipo di forno in dotazione).

Continua la lettura

3 Altra ricetta veloce per riciclare la pasta avanzata, magari del riso col tonno, è quella di realizzare le crocchette di riso.  Per questa ricetta, se non avete tutti gli ingredienti in casa, dovete vincere la pigrizia e uscire ad acquistarli.  Approfondimento Come riciclare i confetti (clicca qui) Per 8-10 crocchette, pulite e sminuzzate un sedano e una carota, soffriggeteli e versateci il riso col tonno avanzato.  Aggiungete dei piselli lessati già pronti, una tazza di brodo vegetale, coprite col coperchio e lasciate cuocere.  Una volta pronto, versate mezza bustina di besciamella, fate mantecare bene e come il riso si è freddato abbastanza per non scottarvi le dita, formate delle sfere di media grandezza, pressatele bene e passatele prima nell'uovo e poi nel pangrattato.  Compattatele bene nelle mani e riponetele su un bel vassoio e fatele riposare in frigo fino alla sera.  Friggetele in abbondante olio e servitele ben calde.  Il far riposare le crocchette in frigo, evita che durante la frittura si aprano e si disperdano.Altro trucco è quello di passarle anche nella farina, oltre che nel pangrattato per evitare che si aprano.  .  Buon appetito...Senza spreco!. 

Non dimenticare mai: Per la seconda ricetta: chi non ama i soffritti, fate cuocere carota e sedano insieme al riso e piselli.

Come riciclare gli scarti in cucina Come usare la crosta del parmigiano Come riciclare dei biscotti secchi Come riciclare l'acqua della pasta

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili